Migliorare l'esercizio delle attività imprenditoriali attraverso la conoscenza del proprio profilo professionale

Nell’ambito del programma del Master in Start Up & PMI Innovative® è presente un modulo dedicato al fallimento e all’auto imprenditorialità, poiché riteniamo sia importante definire le competenze necessarie per essere un imprenditore, le quali non vengono sempre valutate dalla capacità o meno di fallire.

In questo modulo è prevista la somministrazione di una batteria di test psicologici:

Il QUESTIONARIO 16PF

Il TAI® - TEST DI ATTITUDINE IMPRENDITORIALE

Il CRITICAL REASONING TEST (CRTB2)

 

I test psicologici hanno il principale obiettivo di fornire al partecipante elementi di maggiore conoscenza sui suoi punti di forza o di debolezza e sugli aspetti da migliorare nell'esercizio delle attività imprenditoriali e relazionali con gli altri eventuali soci.

Inoltre, i test rappresentano una risorsa importante anche per i seguenti player: Fondi di Private Equity, Equity Crowdfunder ed Istituti Finanziatori. Infatti, per questi sarà possibile valutare l’idea di business non solo per i suoi contenuti innovativi ed in virtù della fattibilità economico-finanziaria dei progetti, ma anche in ragione del tipo di profilo completo di chi propone l’idea (startupper ed i soggetti che formano la compagine societaria).

Ad essere oggetto d’indagine saranno:

  • la personalità occupazionale
  • il potenziale imprenditoriale
  • la capacità di ragionamento critico

È importante sottolineare che:

  • I test non valutano la performance, per cui non ci sono “migliori e peggiori” o “promossi e bocciati”, ma presentano una fotografia attuale del profilo professionale del partecipante;
  • I test non indagano aspetti “clinici” della personalità;
  • Il Report è restituito in maniera individuale a ciascun partecipante; 

 

QUESTIONARIO 16PF


Il 16PF (la cui prima edizione risale al 1949) misura la personalità utilizzando una struttura di 16 dimensioni (o fattori) scoperta attraverso l'analisi fattoriale. Il test si è rivelato, nel corso degli anni, un ottimo predittore di performance in ambito aziendale, diventando quindi un utilissimo strumento sia per selezionare nuovo personale, che per valutare il potenziale di personale già all'interno dell'azienda ed orientarne le carriere.

Le 16 dimensioni individuate sono bipolari e relativamente indipendenti: 

 

TAI® TEST DI ATTITUDINE IMPRENDITORIALE


Il TAI® (Favretto et al., 2003, Sartori et al., 2007b) è uno strumento self-report ad ampio spettro che, nella versione cartacea e online, permette di misurare il potenziale imprenditoriale.

L’obiettivo principale del Test di Attitudine Imprenditoriale è soprattutto quello di favorire nella persona una consapevolezza dei suoi punti forza ed aree di miglioramento per affrontare con un livello maggiore di chiarezza una scelta professionale impegnativa come quella del lavoro autonomo/imprenditoriale.

In molte occasioni si è dimostrato uno strumento utile a far immaginare un futuro diverso a chi si stava unicamente preparando a forme di lavoro più tradizionali da dipendente, vedendo queste come le sole modalità per garantirsi una professione.

Recenti ricerche realizzate con l’utilizzo del TAI® (Cubico et al., 2012; Cubico et al., 2008a; 2008b) hanno  evidenziato che questo strumento permette di mettere in relazione chi presenta un buon potenziale imprenditoriale e il successo delle imprese da questi create. Si può affermare, infatti, che chi ha un buon punteggio nel TAI®: incontra meno difficoltà nelle fasi di avvio di impresa, nell’affrontare le complessità burocratiche e nel creare network preziosi per l’azienda sul territorio.

 

CRITICAL REASONING TEST (CRTB2)


Il Ragionamento Critico è un’abilità fondamentale delle mansioni dove occorre prendere decisioni logiche a partire da informazioni complesse. La batteria Critical Reasoning Test (CRTB2) è stata sviluppata per misurare queste abilità di base.

Il CRTB2 comprende due sub-test che misurano rispettivamente:

  • il Ragionamento Critico Verbale
  • il Ragionamento Critico Numerico

I problemi presentati nel test sono in grado di identificare gli individui che posseggono elevate abilità.
Per risolvere correttamente ogni prova presente all’interno del test è necessario trarre conclusioni basate su ragionamenti e deduzioni logiche, nella costruzione del test, infatti, ci si è focalizzati sulla misurazione della capacità di una persona di pensare in modo critico e logico-razionale e sulla sua abilità di trarre inferenze logiche da informazioni espresse in forma verbale e numerica, piuttosto che semplicemente verificare la presenza di errori fattuali ed incoerenze del ragionamento. 

 

LA RESTITUZIONE DEI REPORT


Dopo la somministrazione dei test, ogni partecipante riceverà – in forma cartacea – un Report personale che costituirà un importante strumento-guida condiviso, in cui saranno evidenziate preziose indicazioni sulle caratteristiche imprenditoriali e professionali e sulle skills trasversali.

In questo modo sarà possibile poter lavorare sul potenziamento degli aspetti di forza di ciascuno e sul miglioramento dei punti di debolezza, così da reinvestire tale potenziamento nella gestione imprenditoriale della propria idea di business.